DIRETTO DA GIUSEPPE SOTTILE

Operette Immorali

Tre segnali di speranza
per noi della Sicilia

Si fa presto a dire che la Regione non è altro che un elefante stanco. Gianfranco Miccichè, leader di Forza Italia, sabato è andato a Catania e ha riportato a casa gli uomini, da Castiglione a La Via, che al tempo del governo Letta avevano trovato rifugio nel fragile partiticchio di Alfano. Sempre sabato, Patrizia Monterosso, direttore della Fondazione Federico II, ha portato dentro Palazzo dei Normanni, antico simbolo del potere, i dolori e le speranze della Kalsa, quartiere di Palermo tra i più dimenticati. Ieri sera, a Catania, Ruggero Razza, assessore alla Salute, ha definito con la giunta di Nello Musumeci, i nuovi assetti della sanità: dei vecchi manager, quelli bravi sono rimasti, gli altri sono stati sostituiti. Senza pregiudizi, senza forzature. Dove si dimostra che la buona politica, malgrado tutto, sa farsi strada. C’è ancora speranza per la Sicilia.


Buttanissima Italia

Il Sabato del Villaggio

Ritratti alla Buttanesca

Buttanissimi Eventi

Buttanissime Vergogne

La Lettera Scarlatta

Tu alleato con Forello?
Lettera a Ferrandelli

di E no caro Fabrizio, questa volta no. Va bene lasciare il Pd e dimettersi per prendere le distanze da un già boccheggiante Crocetta. Va bene, anzi benissimo, venire dalla nostra parte e lanciare l’Opa al colosso Orlando investendo su simboli che, diciamo la verità, prima aborrivi. Passi come un ripensamento di cuore l’esser tornato sui tuoi passi ed aver votato per il Pd e per Micari alle scorse regionali. Ma questa no. La liaison col grillino epurato proprio no. Io non lo accetto e te lo dico in faccia. E spero proprio che, detta alla palermitana, ci stiamo tutti facendo un film, che l’incontro domenicale al cinema sia stato solo un simposio di detrattori e oppositori di Leoluca Orlando. Altrimenti altro che film! Saremmo di fronte a una nuova serie tv: il trono di strade... le tante che in questi anni hai imboccato per raggiungere l’agognato scranno. Sei certamente un bravo ragazzo, una persona perbene, ho esultato alla fine di quell’assurda vicenda giudiziaria che ti aveva ingiustamente coinvolto, ma oggi ti dico no. L’anti orlandismo, il tuo amore per la città (su cui non dubito) e la tua legittima ambizione non possono trasformarti nel Principe i cui mezzi sempre saranno giudicati onorevoli e da ciascuno lodati. Perché anche la politica ha le sue regole, almeno la buona politica, quella chiara e chiaramente tracciata da un percorso univoco. E dammi pure d..
Continua a leggere

Via Facebook




buttanissime notizie

Galleria dei ritratti

Buttanissimi Sguardi

Ogni buon giornale che
si rispetti ha almeno
due belle donne che si fanno
guardare

Buttanissima talent

Vuoi diventare blogger di
ButtanissimaSicilia?
Scrivici, se il tuo articolo ci
piace lo pubblicheremo.

Buttanissima Newsletter

Resta sempre aggiornato
con le nostre ultime
buttanate e commenta gli
articoli

Galleria dei ritratti

Già visto già letto