DIRETTO DA GIUSEPPE SOTTILE

Operette Immorali

Quel che resta
della preziosa favola

Diventerà Bellissima. Macché. Stiamo per tagliare il traguardo dei due anni e la Sicilia che ci presenta il governicchio di Nello Musumeci fa solo venire i brividi. Non c’è uno straccio di riforma che sia stata felicemente approvata dall’Ars. Non c’è un bilancio degno di questo nome: da dieci mesi i deputati cercano di capire come stanno le cose ma i conti non tornano mai. Sul fronte morale, poi, meglio chiudere gli occhi. Oppure soffermarsi sullo sporco affare di 110 milioni che ha consentito a un avventuriero di riempirsi le tasche di fondi neri da trasformare in tangenti. Per fortuna la commissione antimafia presieduta da Claudio Fava ha deciso di spezzare le omertà di Palazzo d’Orleans e di portare a galla un minimo di verità. Staremo a vedere. L’unica certezza è che della preziosa favola, annunciata da Musumeci con Diventerà Bellissima, restano solo macerie.


Buttanissima Italia

Il Sabato del Villaggio

Buttanissime Vergogne

Ritratti alla Buttanesca

Buttanissime Meraviglie


La Lettera Scarlatta

Fra Thatcher e Fallaci
E’ la Pontida di Salvini

di E insomma, i testi della Fallaci materia obbligatoria nelle scuole e la politica finanziaria della Thatcher nei corsi degli atenei d’economia. Il resto è «di tutto, di più»: tutto fa brodo, Berlinguer e Wojtyla, Livatino e la Rackete, miti operaisti e Papi-Santi, martiri della mafia e nuove icone della disobbedienza a scopi umanitari, siamo a un soffio dalle Gemelle Kessler. Con la promessa di scendere in piazza «col sorriso» e trenta secondi dopo immolarsi nel sangue «passeranno sui nostri cadaveri». Con un frasario fascista ("traditori" è il tormentone), con una simb​ologia da chincaglieria mistico-religiosa-familista (alberi della vita, segnarsi con la Croce, raccoglimenti in preghiera, canti celtici, bambini in braccio che manco quando c'era Lui a Villa Torlonia) che la Meloni a confronto sembra abbia fatto la Rivoluzione d’Ottobre. Mentre accanto al Leone di San Marco sventolano i Quattro Mori di Sardegna come ad un qualsiasi concerto pop-rock (dove, in verità il vessillo dell’antica Repubblica di Venezia non c’è mai mentre invece la bandiera dell'Isola sventola sempre perché i sardi, si sa, hanno troppo amor proprio). Il discorso è strofa-ritornello-strofa-ritornello come fosse una canzonetta qualsiasi, come fosse (e lo è) povero di veri argomenti politici mentre abbondano i luoghi comuni per palati facili con stomaci forti. Rabbia? Orrore? T..
Continua a leggere

Facebook Awards




Buttanissime Notizie

Già visto già letto

Gerenza

Buttanissima Sicilia quotidiano online è una testata regolarmente registrata. Registro generale n. 223.
Registro della Stampa n.5 del 24/01/2018 presso il Tribunale di Palermo

Editore: Buttanissima Sicilia S.r.l. Via Marchese Ugo, 52 – Palermo Tel 091 693 4001 P.IVA: 06680540827

Direttore responsabile Giuseppe Sottile

Contatti

+39 091 693 4001
www.buttanissima.it
Via Marchese Ugo, 52
Direttore Commerciale:
Giuseppe Leotta
+39 329 0269 956