DIRETTO DA GIUSEPPE SOTTILE

Operette Immorali

Le verità che Giorgia
forse ancora non sa

Ma il ruvido Ignazio La Russa ha raccontato alla gentile Giorgia Meloni tutta la verità, nient’altro che la verità? Un articolo del Secolo d’Italia, organo ufficiale della casa, mostra sui cinque anni di Nello Musumeci certezze granitiche. Sostiene che è stato il migliore governatore che la Sicilia abbia mai avuto: il più onesto, il più operoso, il più aperto al dialogo con gli alleati, con i partiti, con il Parlamento. Un santo. Il racconto invita alla genuflessione. E, va da sé, alla ricandidatura. Manca però un dettaglio. Il presidente uscente ha governato delegando quasi tutti i poteri della Regione a un cerchio magico – il Bullo, il Balilla e il Corazziere – che si è mosso sul filo del rasoio, che ha devastato i conti pubblici, che ha trasformato ogni aspirazione dei siciliani in un mercato elettorale. Musumeci è stato bravo solo a voltarsi dall’altra parte.


Buttanissima Regione

Il Sabato del Villaggio

Buttanissima Regione / 2

Buttanissime Idee

Buttanissime Vergogne


La Lettera Scarlatta

Nel paese delle banane
vince la gara
chi ne mangia di più

di La notizia è di quelle ghiotte, almeno ghiotta tanto quanto può esserlo una banana. Nel paesino friulano di Monteprato si è svolta - senza incidenti - una delle competizioni più stupidamente maschiliste che si conoscano. Trattasi della "Gara di mangiatrici di banane" indetta in occasione della festa degli uomini (o, almeno, auto-definitisi tali...). Dopo il "Lancio del nano" e "La gara di raccolta dei vermi" (entrambe di tradizione anglosassone), quella qui riferita ha davvero connotazioni di bizzarria e sessismo psichiatriche. Non vorrei avere compreso male il tema della competizione e, quindi, lo esaminerò insieme a voi grazie alla lettura del bando. Vi è scritto che le concorrenti devono dare prova di sapere mangiare la maggiore quantità possibile di banane. Già qui qualche piccolo problema potrebbe porsi visto che le banane hanno il più alto contenuto di radiottività mai posseduto da un frutto in natura. Ciò si deve al Potassio-40, abbondante nella polpa di quel frutto, tanto da diventare strumento di misura presso gli scienziati. Figuratevi che nei testi di radiologia ci si riferisce alla dose equivalente ad una banana per misurare il livello minimo di rischio di radiottività. Se la scienza non è fantascienza, può già affermarsi - senza tema di smentita - che quella gara bislacca ha sottoposto le concorrenti ad un'alta esposizione radiottiva. Dobbiamo supporre che gli organizzatori del concorso non fossero a conoscenza del pericolo altrim..
Continua a leggere

Facebook Awards




Già visto già letto

Buttanissimi Flash - Le altre notizie