DIRETTO DA GIUSEPPE SOTTILE

Operette Immorali

Ma com’è lontano
il cielo del Veneto

Forti, potenti, invincibili. Il governatore del Veneto, Luca Zaia, ha saputo trasformare la propria regione in un regno. Ha raccolto un consenso che non ha eguali nella storia e oggi dispone di un carisma, all’interno della Lega, che gli consente di contrapporsi, se vuole, a Matteo Salvini. Non è il solo. Anche Vincenzo De Luca ha trasformato in un regno la sua Campania. E lo stesso ha fatto Michele Emiliano in Puglia. Piaccia o no, l’ultima tornata elettorale ci ha detto che al populismo cialtronesco di Salvini e Di Maio si contrappone ormai un populismo più concreto, più operoso, meno estremista, più trasversale: quello dei governatori. Ci rifletta il presidente Musumeci. Forse troverà il coraggio di abbandonare per strada bulli e sfasciacarrozze e di scegliere finalmente la via del buongoverno. Per toccare il cielo come Zaia non basta abbaiare alla luna.


Buttanissima Riapertura

Il Sabato del Villaggio

Buttanissime Vergogne

Buttanissimi Palazzi

Buttanissimi Palloni


La Lettera Scarlatta

Esterina chiede i danni
alla Sinfonica
per averla revocata

di La mancata nomina a sovrintendente di Ester Bonafede potrebbe costare alla Fondazione Orchestra Sinfonica Siciliana un occhio della testa. Nell’atto di citazione depositato al Tribunale Civile di Palermo, infatti, l’ex assessore al Lavoro del governo Crocetta ha chiesto un risarcimento danni per la cifra record di 327 mila euro. I fatti risalgono al giugno 2019, quando il Cda della FOSS, dopo un’attenta valutazione dei curricula, aveva deciso “di nominare l’arch. Esterina Bonafede quale sovrintendente, subordinando la sottoscrizione del contratto (…) al rilascio da parte della stessa delle dichiarazioni attestanti l’insussistenza di cause di incompatibilità e di inconferibilità”, “di insussistenza di conflitto di interesse con la FOSS nonché attestanti l’estinzione dei procedimenti pendenti” con la stessa Sinfonica. Era stato un modo per stanare la Bonafede, che in realtà aveva - e ha tuttora in corso – con la FOSS un giudizio avente ad oggetto il recupero di compensi professionali. Per una cifra che si aggira sulle 41 mila euro. Si tratta di un precedente capitolo della storia. La Bonafede, infatti, era già stata sovrintendente della Sinfonica a cavallo dei governi Cuffaro e Lombardo. Ma in quel periodo spiccò per una gestione economica dissennata, che le era costata una citazione in giudizio da parte della stessa Fondazione, il cui Cda non ave..
Continua a leggere

Facebook Awards




Già visto già letto

Buttanissimi Flash - Le altre notizie